COMUNICATO STAMPA – L’UDC non approverà né il Consuntivo né le nomine per l’ente autonomo LAC

Nella seduta del Consiglio comunale di Lugano in programma settimana prossima, tra le varie trattande all’ordine del giorno, il Legislativo sarà chiamato ad approvare i conti consuntivi 2016 della Città e la nomina dei due membri del Consiglio direttivo dell’ente autonomo LAC, Salvatore Carubba e Hans Koch.
Il Gruppo UDC, come già indicato a mezzo stampa durante le scorse settimane, e anticipato con uno scritto al Municipio in data 15 giugno, scritto rimasto lettera morta, non approverà né il messaggio relativo al Consuntivo né le nomine in agenda. Continua a leggere “COMUNICATO STAMPA – L’UDC non approverà né il Consuntivo né le nomine per l’ente autonomo LAC”

INTERROGAZIONE – Sacco e moltiplicatore ridotto, l’UDC lo chiese già nel 2014

In riferimento alla votazione cantonale sulla tassa sul sacco di domenica 21 maggio e al risultato negativo di Lugano con un 64.3% di NO, possiamo solo immaginare che la maggior parte della cittadinanza ha voluto dare un segnale forte alla politica di dissenso contro il continuo aumento di tasse e balzelli. Continua a leggere “INTERROGAZIONE – Sacco e moltiplicatore ridotto, l’UDC lo chiese già nel 2014”

INTERPELLANZA – Malagestione al LAC, LAC-gate all’orizzonte?

Secondo indiscrezioni riportate in serata da Teleticino , il Municipio avrebbe affidato all’audit interno un’indagine sulla gestione del polo Lugano Arte e Cultura (LAC). L’indagine interesserebbe da vicino la delibera di diverse commesse pubbliche da parte della direzione del centro culturale. Sotto la lente del Municipio sarebbero finiti molti appalti affidati ad aziende giudicate non idonee e in alcuni casi, parrebbe che vi siano state delibere senza un regolare concorso. Sempre secondo teleticino, da un primo controllo sarebbero emerse diverse irregolarità nell’aggiudicazione dei mandati, ma secondo ulteriori indiscrezioni l’indagine non verterebbe esclusivamente su quest’ultimi ma pare si stia analizzando l’intera gestione da parte della direzione del polo culturale.

Alla luce di questa premessa e dei fatti, avvalendoci della facoltà concessa dalla Legge organica comunale (LOC), chiediamo al Lodevole Municipio:

  • Il Municipio conferma che è stata avviata una verifica sulle procedure che i LAC/DAC osservava per conferire mandati?
  • Il Municipio era a conoscenza e ha preavvisato tali mandati? Se no, tenuto conto del fatto che attualmente l’ente autonomo, con il relativo statuto e mandato di prestazione, non è ancora ufficialmente attivo, mancando all’appello ancora la nomina del Consiglio direttivo, per quale motivo la direzione del polo culturale opera in modo indipendente pur essendo ancora sotto la responsabilità del Municipio? Che tipo di delega è stata concessa alla direzione dall’Esecutivo?
  • A quanto ammontano in totale gli oneri per i mandati in questione? Quali sono le ditte a cui sono stati affidati e per quali incarichi? In quale periodo sono stati deliberati? Quali sono gli illeciti o le “mancanze” identificati al momento in merito?
  • Sono state ravvisate ulteriori problematiche nella gestione del LAC da parte della direzione del polo culturale? Se sì, quali?
  • Sempre Teleticino riporta l’eventualità di segnalare la questione alle Autorità cantonali che potrebbero avviare una procedura amministrativa per violazione delle legge sulle commesse pubbliche. Nel qual caso, quali conseguenze ci sarebbero per il Comune?
  • Tenuto conto del fatto che il tema LAC è tuttora di scottante attualità e foriero di divisioni in seno alla politica comunale e alla cittadinanza, quali provvedimenti è intenzionato ad intraprendere il Municipio affinché casi simili non abbiano a ripetersi in futuro?

In attesa della risposta, cordialmente vi salutiamo.
Alain Bühler, UDC (Primo firmatario)
Raide Bassi, UDC
Tiziano Galeazzi, UDC Boris Bignasca, Lega dei Ticinesi
Andrea Sanvido, Lega dei Ticinesi

UDC Lugano ad un anno dalle elezioni comunali

L’anno trascorso dalle ultime elezioni comunali ha permesso all’UDC di Lugano di compattare il gruppo nel Legislativo.

La sezione durante questo periodo non si è fermata nemmeno per un istante, presentandosi più volte nelle piazze di Lugano tra la gente e continuando a farlo, toccherà anche i vari quartieri fuori dal centro cittadino, punti indispensabili e con le loro necessità ed esigenze: infrastrutture e canalizzazioni, sistemazioni dei manti stradali a Viganello, Pregassona e Cadro. Continua a leggere “UDC Lugano ad un anno dalle elezioni comunali”

INTERROGAZIONE – Il commissariamento giudiziale di Alitalia avrà conseguenze anche da noi?

All’aeroporto di Lugano-Agno opera quale compagnia aerea la Darwin Airline SA. Quest’ultima risulta avere una parte del capitale da Ethiad (Compagnia di Abudhabi) operando quindi col marchio Ethiad Regional.

L’Alitalia, notizie di questi ultimi giorni, si trova in una gravissima crisi finanziaria che ne ha decretato il commissariamento da parte delle Autorità italiane, con conseguente stato pre fallimentare semestrale.
Come molti sanno, anche nel caso di Alitalia, una forte partecipazione del capitale proveniva e proviene da Ethiad. Continua a leggere “INTERROGAZIONE – Il commissariamento giudiziale di Alitalia avrà conseguenze anche da noi?”

DAI MEDIA – 200’000.- per la Formula E: “Oltre al danno la beffa”

“Oltre al danno anche la beffa…”. È l’amaro commento di Tiziano Galeazzi, capogruppo UDC in consiglio comunale a Lugano e tra i sostenitori della Formula E che, almeno inizialmente, avrebbe dovuto approdare in riva al Ceresio. Ma alla fine, come sappiamo, non se ne è fatto nulla. Continua a leggere “DAI MEDIA – 200’000.- per la Formula E: “Oltre al danno la beffa””

INTERROGAZIONE – Condividi l’auto e parcheggi – Mandato ad azienda italiana?

Sabato scorso si è appreso dalla stampa che il Municipio ha conferito un mandato all’azienda BePooler SA di Ponte Tresa per la promozione e la gestione del carpooling in zona Cornaredo. Nello specifico, a partire da lunedì 10 aprile, saranno messi gratuitamente a disposizione 18 parcheggi per gli automobilisti che condivideranno la loro auto in direzione del centro Città.

Se da un lato l’idea del carpooling potrebbe sgravare il traffico cittadino e portare benefici a livello ambientale, dall’altro è poco chiaro come e con quali controlli il Municipio abbia dato ad una start-up con sede a Ponte Tresa, sembra non operativa ed al cui indirizzo pare si trovi una villa senza alcun riferimento alla BePooler SA, rafforzando così il sospetto che l’ubicazione della SA sia appoggiata ad un “indirizzo di comodo” solo per essere giuridicamente presente sul nostro territorio. Continua a leggere “INTERROGAZIONE – Condividi l’auto e parcheggi – Mandato ad azienda italiana?”