INTERROGAZIONE – Sacco e moltiplicatore ridotto, l’UDC lo chiese già nel 2014

In riferimento alla votazione cantonale sulla tassa sul sacco di domenica 21 maggio e al risultato negativo di Lugano con un 64.3% di NO, possiamo solo immaginare che la maggior parte della cittadinanza ha voluto dare un segnale forte alla politica di dissenso contro il continuo aumento di tasse e balzelli.

Ci fa piacere che ultimamente anche altri partiti abbiano capito il malessere e le difficoltà che vivono i nostri concittadini, allineandosi a quanto già tre anni fa evidenziammo. Situazioni che anche alcuni Municipali, nelle loro ultime dichiarazioni pubbliche hanno ammesso.
Ricordiamo che i primi a ventilare questa proposta fummo come UDC, Raide Bassi e Tiziano Galeazzi lo scorso luglio 2014 con l’Interrogazione 624 inerente il Messaggio Municipale 8978 (Regolamento sulla raccolta dei rifiuti).
L’interrogazione chiedeva espressamente un auspicabile riduzione del moltiplicatore d’imposta corrispondente ad un eventuale tassa futura.

Alla luce degli eventi di domenica, il gruppo UDC di Lugano torna a chiedere all’Esecutivo l’eventualità di sgravare la cittadinanza da oneri supplementari e cosi neutralizzarli.

Per tanto chiediamo al lodevole Municipio:

  1. Il Municipio ha o meno l’intenzione di diminiuire il moltiplicatore d’imposta corrispondente alle future entrate da tale prelevamento? (ca. 7 milioni di chf) Se no, quale formula vorrebbe adottare per non aggravare ulteriormente l’utenza cittadina?
  2. Il Municipio ha l’intenzione quindi di congelare e/o rivedere l’aumento del moltiplicatore già predefinito nel piano finanziario laddove nel 2018 dovrebbe aumentare con un minimo di due punti?

In attesa di un vostro pronto riscontro, ringraziamo e porgiamo distinti saluti.
GRUPPO UDC IN CONSIGLIO COMUNALE

Tiziano Galeazzi (primo firmatario)
Raide Bassi
Alain Bühler